Log in

Edizione 2013

La competizione

  • Scritto da Amministratore
  • Categoria: Edizione 2013
  • Visite: 1941

Logo

Costruire il modello in scala di un ponte utilizzando comune pasta (tipicamente spaghetti o bucatini), unendo il tutto con colla a caldo: non è una stranezza, ma una gara che si tiene in parecchi Atenei, soprattutto negli Stati Uniti. Oltreoceano vi è infatti una tradizione consolidata, che porta gli studenti ad imparare divertendosi mediante la realizzazione di piccoli esperimenti di vario genere. L'obiettivo è di far comprendere in modo giocoso ma estremamente efficace il comportamento delle strutture sotto l’azione di carichi.

Le strutture così realizzate vengono sottoposte ad un carico via via crescente, fino a rottura; vince il ponte che regge il carico maggiore in rapporto al proprio peso. Questa tradizione è ampiamente documentata su wikipedia, e anche con vari filmati facilmente reperibili su youtube.

Con la sua prima, edizione, a Marzo del 2013, anche a Lecce è stato dato il via a questo tipo di competizione. L'iniziativa, una delle prime in Italia di questo genere, ha destato un notevole, inaspettato interesse, tant'è che con la seconda edizione, nel 2014, è stato deciso di trasformarla in un appuntamento annuale. Con l’obiettivo di diventare il riferimento nazionale per questo tipo di competizione, nel 2014 la partecipazione è stata aperta anche agli studenti di Ingegneria di tutte le Università italiane e, con graduatoria a parte, ai laureati in Ingegneria all’Università del Salento.

Foto, video e graduatoria finale sono disponibili anche su Facebook, sul canale YouTube di UniSalento e su Flickr.

Dopo il successo delle prime due edizioni, torna quindi all’Università del Salento la “Spaghetti bridge competition”. C’è tempo fino al 3 Aprile per iscriversi a questa terza edizione, sempre organizzata dal professor Giorgio Zavarise.
Sostenuta da Banca Monte dei Paschi di Siena e dalla libreria Liberrima, anche questa edizione vede la sponsorizzazione del Pastificio Granoro che, come nelle passate edizioni, offrirà in beneficienza un chilo di pasta per ogni chilo di resistenza dei ponti. La donazione sarà destinata a due enti benefici del territorio: la “Comunità Emmanuel” di Lecce e la Mensa delle Figlie della Carità. L’evento quest’anno sarà dedicato al dottor Michele Linciano, il coordinatore dell’area informatica recentemente scomparso; sarà seguito dalla web radio studentesca “Radio Wau” e verrà trasmesso anche in streaming».
«Università e industria assieme, quindi, per offrire non solo scuola di scienza», conclude il professor Zavarise, «ma anche scuola di vita. L’esposizione dei modelli e le prove di resistenza sono in programma il 17 Aprile 2015, a partire dalle ore 9:00, nell’aula Y1 dell’Edificio “Angelo Rizzo” (complesso Ecotekne, via per Monteroni, Lecce).

 

 

Emporio della Solidarieta Comunita Emmanuel Lecce Mensa delle Suore della Carita

 

 

Monte dei Paschi di Siena    Liberrima    Granoro

Regolamento 2013

  • Scritto da Amministratore
  • Categoria: Edizione 2013
  • Visite: 837

Il seguente regolamento può anche essere scaricato in formato pdf

Scopo

Costruzione di un ponte costituito esclusivamente di pasta e colla, che rispetti tutte le specifiche riportate nel presente regolamento, e che sopporti il massimo carico possibile.

Modalità di iscrizione e partecipazione


La competizione, primariamente rivolta agli studenti dei corsi di Scienza delle Costruzioni e Meccanica Computazionale, è aperta a tutti gli studenti della Facoltà di Ingegneria dell’Università del Salento. Possono partecipare (con collocazione in graduatoria separata) anche i laureati della medesima Facoltà. Modalità per la partecipazione:

  • E’ ammessa la partecipazione di gruppi di studenti, costituiti da min 1 - max 4 persone.
  • I gruppi interessati a partecipare devono iscriversi via e-mail inviando a uno dei docenti promotori del concorso (Laura De Lorenzis, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. , e Giorgio Zavarise, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. ) i seguenti dati: nome, cognome, numero di matricola, corso di
    laurea frequentato, anno di frequenza, indirizzo email.
  • L’iscrizione va effettuata con una singola mail che riporti i precedenti dati per tutti i
    componenti del gruppo. Ogni gruppo deve inoltre indicare il nominativo del coordinatore, a cui verranno inviate eventuali comunicazioni inerenti il concorso.

Specifiche tecniche

Durante la prova finale, il ponte sarà sottoposto a un carico concentrato in mezzeria. A tale scopo esso dovrà includere una piattaforma di carico, che verrà messa a disposizione di ogni gruppo. Nella costruzione del ponte vanno rispettate le seguenti regole:

  • Gli elementi strutturali devono essere costituiti da spaghetti o da altre tipologie di pasta in commercio, a scelta. La pasta non può essere alterata in alcun modo, l’unica operazione consentita su di essa è il taglio su misura.
  • Le connessioni devono essere realizzate mediante colla di qualsiasi tipo. Si suggerisce l’uso di colla a caldo, oppure di colla epossidica bicomponente.
  • Il ponte deve collegare tra loro due superfici orizzontali allo stesso livello poste a una distanza di 1 metro. La lunghezza totale del ponte dovrà essere opportunamente incrementata per garantire un adeguato appoggio agli estremi.
  • Le estremità del ponte devono essere appoggiate sulle superfici orizzontali che il ponte stesso collega. Non è ammesso l’utilizzo di superfici verticali come vincolo.
  • Indipendentemente dalla larghezza totale, il ponte deve includere un impalcato di larghezza almeno pari a 5 cm lungo l’intera luce, in rappresentanza di una superficie stradale. La
    superficie dell'impalcato non deve presentare fessure larghe più di 2 mm.
  • L'impalcato deve partire dalla quota degli appoggi. Nel caso in cui esso sia inarcato, l’estradosso non deve mai trovarsi a un dislivello maggiore di 5 cm (superiore o inferiore)
    rispetto alle superfici orizzontali che il ponte collega.
  • Un blocchetto di legno di dimensioni 5x5x10 cm, simboleggiante un veicolo, dev’essere in
    grado di percorrere il ponte da una parte all’altra restando sempre appoggiato alla superficie
    dell’impalcato senza incontrare ostacoli.
  • La massima altezza del ponte, misurata dal suo punto più alto al suo punto più basso, non
    può superare i 50 cm.
  • La piattaforma di carico dovrà essere disposta trasversalmente e solidarizzata al centro. La
    larghezza del ponte potrà essere maggiore o minore della lunghezza della piattaforma. In ogni caso il gancio dovrà trovarsi in posizione centrata. E’ necessario che ci sia spazio libero a sufficienza per l’applicazione del carico.
  • Il ponte, esclusa la piattaforma di carico, non deve superare il peso di 1 kg.

Prova finale e premi

Ciascun ponte sarà sottoposto a prova di carico, con incrementi graduali fino a rottura.
Sarà stilata una graduatoria di merito basata esclusivamente sul risultato del rapporto fra il carico ultimo e il peso del ponte.
Saranno attribuiti un primo, un secondo e un terzo premio agli autori dei primi tre ponti della graduatoria di merito, nonché un premio speciale per il ponte esteticamente più bello secondo il giudizio della Commissione.

Date importanti

Termine ultimo di iscrizione: 01 Marzo 2013.
Prove di carico e premiazione: 22 Marzo 2013, ore 10.00 - Corpo Y, Aula Y1.

Altri articoli...

  1. Rassegna Stampa 2013

Log in or Sign up